Indietro

Art bonus, la BPPB sostiene la cultura musicale

In primo piano Mostra in homepage

Art bonus, la BPPB sostiene la cultura musicale

Un sostegno per i giovani artisti

Art bonus, la BPPB sostiene la cultura musicale

Accordati nel sostenere la cultura musicale

Ancora una volta la Banca Popolare di Puglia e Basilicata sceglie un modo attivo di guardare alla cultura e al territorio in cui opera. Un modo per dimostrare concretamente di essere in sintonia (è proprio il caso di dirlo!) con le comunità locali. Ma soprattutto una maniera per esprimere un’attenzione e una tensione particolare nei confronti delle giovani generazioni che hanno scelto di crescere nell’ambito della cultura musicale. Pertanto, la BPPB sostiene oggi alcuni progetti dell’Orchestra della Magna Grecia, una delle 13 Orchestre Stabili Italiane, riconosciuta come Istituzione Concertistico Orchestrale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal 2003, scegliendo di offrire un sostegno finanziario tangibile adottando la via del “Mecenate”, profilo considerato nel cosiddetto “Art Bonus”.

Ma che cosa è l’art bonus

Si tratta di uno strumento legislativo pensato per il triennio 2014-2016 reso poi permanente con la Legge Stabilità 2016. Istituito con la L. 83/2014, nacque con lo scopo di realizzare un nuovo regime fiscale agevolato per le erogazioni liberali in denaro in favore degli enti e fondazioni culturali di natura pubblica, che si occupano di beni artistici architettonici, musica e spettacolo, da parte sia di persone fisiche che giuridiche. In pratica, questo beneficio fiscale è rivolto a chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, sotto forma di credito di imposta pari al 65% dell’importo erogato da ripartire in tre quote annuali di tale importo.

I valori ispiratori dell’ico “magna grecia”

Si ricorda che Orchestra Ico della Magna Grecia -  istituzione no profit - è nata nel 1993 con lo scopo specifico di svolgere un’attività prevalentemente in ambito musicale, senza trascurare mai un impegno significativo verso i giovani, le collaborazioni con le scuole di ogni ordine e grado, il sociale nelle diverse forme di solidarietà. Opera in modo stabile dal 2000 in Basilicata, dove a Matera svolge una forte azione di promozione culturale. Intensa la sua attività concertistica sia in Italia che all’estero, ma straordinario soprattutto il suo impegno nell’attivare importanti collaborazioni per favorire forme di contaminazione culturale. Inoltre, di fatto ha creato un indotto lavorativo che ha delle continuative ricadute occupazionali per l’attività sia del personale tecnico che quello professorale.

Il progetto sostentuto dalla bppb

Sono diversi gli ambiti in cui l’azione di sostegno economico della BPPB trova azione. Tre rassegne relative alla città di Matera. La prima dal titolo “Stili e Confronto” ha come obiettivo l’approfondimento musicale tematico. Una forma per attrarre i più giovani attraverso percorsi guidati volti ad ottenere un’efficace chiave di lettura da adottare per attualizzare il percorso evolutivo della musica del 600 giunta fino ai nostri giorni. La seconda iniziativa guarda specificamente ai giovani studenti delle Università e delle scuole di ogni ordine e grado. È stata denominata “La musica mi piace” e trova concretezza in una rassegna di matinée musicali. La terza iniziativa è il Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”. Un evento giunto alla sua III edizione e svoltosi nella prima settimana di ottobre Una progettualità di alto profilo che si conferma di vera e propria eccellenza in Europa e che ha visto la partecipazione di candidati giunti da ogni parte del mondo.

La scelta da parte di BPPB di sostenere la cultura attraverso l’Art Bonus rappresenta un esempio di mecenatismo al di fuori di ogni ritorno pubblicitario. Infatti, a fronte del contributo è previsto unicamente un pubblico ringraziamento al “Mecenate”. Oggi anche il singolo cittadino può fare qualcosa di concreto contribuendo a migliorare la qualità della vita professionale di chi è dedito alla promozione culturale.

Multimedia

15 gennaio 2019