Indietro

Sotto il tetto delle agevolazioni - Bonus Casa 2018

In primo piano

Sotto il tetto delle agevolazioni - Bonus Casa 2018

Bonus casa 2018. Una carrellata delle principali agevolazioni e detrazioni fiscali

Sotto il tetto delle agevolazioni - Bonus Casa 2018

Per gli italiani la casa rimane uno dei beni più importanti. Inoltre, conviene ancora grazie alle nuove e diverse agevolazioni fiscali introdotte anche quest’ anno dalla legge di bilancio per il Bonus casa 2018. Per chi vuole comperarne una, rimodernarla o darla in locazione. Cominciamo a scoprire i vantaggi per chi già ne ha una e vuole sistemarla al meglio proprio grazie a questo Bonus casa 2018 e alle relative agevolazioni e detrazioni fiscali.

AGEVOLAZIONI ANCHE PER GLI ESTERNI

Quante volte pensiamo di rendere ancora più bello il terrazzo di casa, immaginando di farlo diventare uno spazio che possa essere vissuto per una cena tra amici o come spazio per vivere la propria passione legata al giardinaggio?  Chissà quante volte abbiamo abbandonato l’idea pensando ai costi. Oggi, grazie alle agevolazioni e detrazioni fiscali del Bonus casa 2018 varate dal Governo per opere e interventi sugli immobili, ci si può pensare seriamente, anche per quanto riguarda opere ed interventi sull’intera abitazione. Infatti, anche quest’anno, è stato confermato il bonus casa ristrutturazione, la cui scadenza è stata fatta slittare al 31 dicembre 2018. Come anticipato non si si tratta di agevolazioni riguardanti solo il rinnovamento di spazi chiusi, ma finanche di agevolazioni di cui approfittare per la realizzazione di un nuovo balcone o della veranda, oppure per l’allargamento o il rifacimento di un terrazzo. Dunque, chi sta pensando di usare dei soldi per opere e spese relative alla propria casa avrà il vantaggio di detrarre dall’Irpef il 50% della somma spesa per un massimo di 96.000 euro proprio grazie a questo Bonus casa 2018. Resta ben inteso che la creazione di una veranda o di un balcone determinano nuovi spazi, per i quali, ovviamente, si dovrà procedere all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni. Il bonus Casa 2018 conviene particolarmente anche per i condomini.

BONUS ELETTROMESTICI - Bonus Casa 2018

Oltre al forte appeal rappresentato da questo bonus ristrutturazione, particolarmente interessante è la possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali per l’acquisto di elettrodomestici. Quest’ultime sono ammesse fino ad un massimo di 10.000 euro di spesa e permette di detrarre il 50% del costo sostenuto.

BONUS ZANZARIERE - Bonus Casa 2018

Altra singolare novità riguarda il bonus zanzariere 2018. Oltre al caldo, con l’arrivo dell’estate giungono anche le temute zanzare. Tra le soluzioni possibili ci sono le zanzariere per le finestre. Quest’anno è possibile usufruire di un ottimo risparmio, quello delle detrazioni fiscali Ecobonus. Secondo quanto previsto dalla legge di bilancio 2018, infatti, questo bonus ha la  possibilità di portare in detrazione le spese delle zanzariere al 50% sostenute fino al 31 dicembre 2018. Tenete presente che questo bonus è un’agevolazione fiscale che consente di detrarre le spese sostenute per sostituire o installare una nuova zanzariera in casa o in ufficio, al negozio, ecc. In base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio, queste sono detraibili dal 2018 al 50 %, mentre quelle effettuate fino al 31 dicembre dello scorso anno sono agevolabili con una detrazione IRPEF del 65 %.

ECOBONUS PER IMPIANTI CLASSE A - Bonus Casa 2018

Confermate le detrazioni fiscali al 65% per la riqualificazione energetica delle case che prevedono la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione di classe A, dotati di sistemi di termoregolazione moderni, impianti ibridi montati in fabbrica, generatori d’aria calda a condensazione, micro cogeneratori. L’asso temporale è di 10 anni, mentre la detrazione è fino a 100.000 euro. Ha validità dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018

AGEVOLAZIONI PER CHI ACQUISTA - Bonus Prima Casa 2018

Previste agevolazioni grazie al Bonus prima casa 2018 anche quest’anno per coloro che sono interessati ad acquistare l’abitazione principale. Costoro potranno accedere ad agevolazioni fiscali che permettono di risparmiare sulle imposte da versare. Per chi diventata proprietario di una prima casa sarà possibile usufruire della riduzione dell’imposta di registro e delle imposte ipotecarie e catastali nel rispetto chiaramente dei particolari requisiti richiesti. Gli aiuti interessano sia se l’acquisto dell’abitazione principale è compiuto da imprese costruttrici che da privati, successioni o donazioni. Questo bonus potrà essere richiesto quando l’immobile che si vuole acquisire appartiene a determinate categorie catastali, quando si trova nel Comune in cui il beneficiario ha o intende trasferire la propria residenza o lavora e se lo stesso compratore rispetta determinati requisiti. Per illustrare come funziona il Bonus prima casa 2018 e come presentare domanda per richiederlo, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione una guida completa con tutte le agevolazioni del caso, ritracciabile on line.

QUALI LE AGEVOLAZIONI PER IL BONUS PRIMA CASA 2018

Ma entriamo nel merito delle agevolazioni del bonus prima casa 2018. È prevista una riduzione dell’Iva dal 10% al 4%. Ciò è destinato ai contribuenti che acquistano casa direttamente dall’impresa costruttrice, pagando in misura fissa 200 euro per imposta ipotecaria e catastale. Invece, in riferimento ad acquisti per successioni o donazioni, si applicano imposta ipotecaria e catastale in misura fissa, ovvero 200 euro. Vantaggiosa è l’imposta di registro ridotta al 2% prevista per gli acquisti da privati. In base a quanto stabilito, il Bonus prima casa 2018 per acquisti da privati permetterà di pagare l’imposta in oggetto sul valore catastale dell’immobile, sulla base del principio prezzo/valore. Imposta catastale e ipotecaria ammontano in questo caso a 50 euro.

Insomma grazie ai Bonus casa 2018 potrete coronare il vostro sogno di un focolare domestico che risponda sempre più alle vostre esigenze e che vi dia quella sicurezza che fa bene a tutti i vostri cari.

Multimedia

26 giugno 2018